partner sito copia

LINKS


Andanças

Carpino folkfestival

Celtica

Civitella Alfedena festival

Été Trad

Festival du Chant de Marin Paimpol

Festival Musicale del Mediterraneo

INIS Italie Nord-Isère

Majella Etnofestival

Orientoccidente

Pifferi, Muse e Zampogne

Scottish Traditional Boat Festival Portsoy

Spello Splendens

The Irish Festival of Oulu

Zinzan festival




Lineatrad è un mezzo di informazione rivolto a soggetti che operano in modo limpido e trasparente nel mondo della musica, quindi in modalità apartitica, apolitica e aconfessionale. In definitiva Lineatrad ha come unico obiettivo quello di divulgare e promuovere la tradizione musicale dei popoli e la professionalità dei musicisti che ne fanno parte





CS_19_conclusivo_-1


CS_19_conclusivo_-2
CS_19_conclusivo_-3



Promozioni per il pubblico di Celtica Valle d'Aosta

La 23a edizione di Celtica Valle d'Aosta ha sottoscritto due importanti accordi per offrire agevolazioni per il pubblico della Festa.
La prima è con Skyway Monte Bianco, partner di Celtica Valle d’Aosta.
Skyway Monte Bianco è il moderno impianto di funivie che da Courmayeur permette di raggiungere Punta Helbronner, a 3.466 m di altitudine. L’impianto, inaugurato nel 2015, è un orgoglio italiano di tecnologia e ingegneristica.
Dal 29 giugno al 15 luglio Skyway Monte Bianco applicherà uno sconto del 30% a tutto il pubblico di Celtica sul biglietto valido fino a Punta Helbronner. Per usufruire dello sconto sarà sufficiente esibire il biglietto di Celtica o il braccialetto identificativo.
La seconda è con il Guinness Irish Festival e prevede agevolazioni sui prezzi dei biglietti di ingresso.
Per i possessori del biglietto di Celtica Valle d’Aosta, l’ingresso al Guinness Irish Festival sarà scontato: il biglietto giornaliero costerà 39 franchi anziché 59. Lo sconto sarà applicato presentando alle casse la ricevuta d’acquisto del biglietto di Celtica Valle d’Aosta. Per coloro che acquisteranno online il biglietto del Guinness Irish Festival, il biglietto di ingresso di Celtica Valle d’Aosta sarà scontato alle casse.
• Il biglietto per 4 giorni (da giovedì a domenica) costerà 35 euro anziché 50.
• Il biglietto per 3 giorni (da venerdì a domenica) costerà 33 euro anziché 45.
• Il biglietto per 2 giorni (sabato e domenica) costerà 27 euro anziché 35.
Lo sconto sarà applicato presentando alla casse del bosco la ricevuta d’acquisto online del biglietto del Guinness Irish Festival. Il Guinness Irish Festival si svolgerà dal 7 al 10 agosto 2019 a Sion – Les Îles (Svizzera).






Orientoccidente 2019 toscana tascabile

ORIENTOCCIDENTE 2019
XV° EDIZIONE
#noplasticworld


Per tutto il mese di luglio fino all’11 agosto si terrà nel Valdarno aretino e fiorentino la XV edizione del Festival Orientoccidente, uno degli appuntamenti musicali e non solo più importanti dell’estate toscana. Molti i comuni coinvolti: Terranuova Bracciolini, Pontassieve, San Giovanni Valdarno, Figline e Incisa Valdarno, Cavriglia, Loro Ciuffenna, Reggello, Bucine, Castelfranco Piandiscò.
In un percorso di ricerca di luoghi e di storie, di memoria e di contemporaneità, quest’anno il festival è dedicato all’ambiente e a un mondo senza plastica.
Si inizia a Castelnuovo dei Sabbioni con un omaggio a Fabrizio De André (4 luglio) e a seguire la performance di Piero Cherici, Barbara Petrucci e Orio Odori a Bucine (10 /7); il teatro di Abderrahim El Hadiri, Nadir (con Emanuele Le Pera, Elias Nardi, Ares Tavolazzi) e la band palestinese Al-Raseef a Pontassieve (10, 11, 12 luglio); il folk americano di Jaime Michaels a Piandiscò (14/7); Olivia Selliero e le sue canzoni della serie televisiva del Commissario Montalbano a Terranuova B.ni (17/7); il violoncellista Stefano Aiolli all’alba nelle vigne di Traiana (20/7); Chaviano World Trio a Casanuova di Figline Valdarno (20/7); i ritmi balcanici e le pizziche di Baro Drom ad Ambra (23/7); la wordl music degli argentini SuRealistas (24/7) e le musiche del Sud di Sonacammanese (30/7) a San Giovanni V.no; il teatro di strada di Los Filonautas a Reggello (27/7); il nuovi cantautori Cosimo Malamadre, SoulTroubles, Eleonora Betti e Flame Parade a Loro Ciuffenna (31/7); Tribae di Arlo Bigazzi, Mirio Cosottini e Lorenzo Boscucci al Perlamora di Figline Valdarno (1 agosto); il gruppo italo-libanese Kabila a Loro Ciuffenna (2/8); le canzoni popolari di De’ Soda Sisters a Terranuova B.ni (7/8); ancora Chaviano & Beneventi sul Pratomagno all’alba (11/8). Orientoccidente 2019 coinvolge molte sinergie come Europlà, Occupy Tucano, Perlamora Festival, Dritto e Rovescio, Diesis Tetrango, Piazza dei Popoli. Ha inoltre il patrocinio della Provincia di Arezzo.
Tutti i lunedì di luglio, a San Giovanni Valdarno, si svolge inoltre la rassegna di film in pellicola La Nostra Memoria Inquieta, quest’anno dedicata al cinema di Clint Eastwood.
Gli eventi sono tutti a ingresso gratuito.
Il programma completo è su
www.orientoccidente.net .


ete trad 2019



Civitella Alfedena2019-1
Civitella Alfedena2019-2



Nuovo festival partner di Lineatrad Television
Programma S. Valentino






Evento in cui Lineatrad Television sarà presente con una postazione fissa per le interviste:

paimpol 2019

PAIMPOL 2019: LE NOVITÀ DEL FESTIVAL IN POCHI DATI ...Un "Best-of" per festeggiare i 30 anni!

Nel 2019, il Festival du Chant de Marin celebrerà il suo 30 ° anniversario. Per celebrare questo anniversario, proporrà un "best-of", una piccola retrospettiva che non impedirà le scoperte. Viaggi e incontri, radicamento e apertura rimarranno le parole d'ordine di un festival come nessun altro ...
Ecco i primi 6 nomi in un programma che non comprenderà meno di 160 gruppi!

Best of!

GORAN BREGOVIC
Compositore contemporaneo, musicista tradizionale o rockstar, Goran Bregovic mescola tutte queste esperienze per inventare una musica che sia al tempo stesso universale e molto personale. Al suo attivo la musica di film noti come The Time of the Gypsies, Arizona Dream, Queen Margot o Underground che ha vinto la Palma d'Oro a Cannes nel 1995.
Con la sua Orchestra di matrimoni e sepolture, ritorna a Paimpol domenica 4 agosto.

IDIR
Una leggenda della lingua Kabyle, Idir ha sempre promosso questa cultura un po' dimenticata in tutto il mondo, contribuendo anche a mescolare identità e idiomi, generi ed epoche, così come artisti. Nel suo ultimo album, Ici et ailleurs, Idir ha invitato Cabrel, Aznavour, Leforestier, Lavilliers ... a rivisitare alcune delle canzoni francesi più famose.
Scena Stan Hugil, venerdì 2 agosto.


TRI YANN
Il 27 dicembre del 1970, il giorno di San Giovanni, a Plouharnel vicino a Carnac, Jean Chocun, Jean-Paul Corbineau e Jean-Louis Jossic presero flauto e chitarra per suonare davanti alcuni amici la "Pastourelle de Saint-Julien" . Diventati Tri Yann, il loro successo popolare non ha mai fallito ... Venerdì 2 agosto 2019 saranno di nuovo presenti a Paimpol per illustrare il tema Best of del festival ...


Ma anche nuovo!

SOVIET SUPREM
Soviet Suprem ha la ferma intenzione di conquistare il pianeta. John Lenin e Sylvester Stalin hanno trascorso quattro anni di intense campagne e oltre 200 incontri in Francia e nel mondo. Il loro nuovo album, Marx Attack, è uscito a Marzo, ovviamente. I Marziani sbarca dal pianeta rosso per conquistare il mondo!
E domenica 4 agosto, faranno irruzione nella grande scena del festival Paimpolese.


MOTIVÉS!
Guidato da Mouss e Hakim di Zebda, Il gruppo Motivés! ha sempre predicato l'impegno collettivo come obiettivo comune: combinando varie canzoni rivoluzionarie, Motivés! Non fa solo cover, ma si pone anche come portavoce delle lotte. Il collettivo di Tolosa, sempre molto attivo sulla scena politica e sociale, diffonde un messaggio semplice: non c'è ancora una intesa! Scena Stan Hugil, sabato 3 agosto.

FEMI KUTI
Femi Kuti è il cuore e l'anima del moderno Afrobeat, creato dal padre Fela Kuti. Che ha spinto diverse generazioni di musicisti a usare la musica in Nigeria e nel mondo come arma per combattere per la giustizia e la libertà. Femi e la sua band, Positive Force, sono in prima linea di questo movimento, dalla continua espansione del vocabolario della musica, l'aggiunta di note punk e suoni hip-hop, pur mantenendo le sue radici tradizionali e il suo messaggio politico. Femi Kuti sarà sul palco dello Stan Hugil venerdì 2 agosto.


Il Festival du Chant de Marin comprende anche 200 barche a vela tradizionali e tra queste 4 barche Malouin:
L'Etoile du Roy, una replica di una fregata britannica 1745, Le Renard, veliero corsaro di 30 metri, l'ultima nave armata nel 1812 dal famoso corsaro Robert Surcouf di Saint-Malo, la barca da pesca L'Etoile Molene costruita nel 1954 in Camaret cui eleganza dell'ala è una delle più famose barche tradizionali in Francia e Le Français (ex Kaskelot), nave tradizionale Baltica ora ormeggiata nel cuore della città corsara di Saint Malo.

Paimpol V3



Evento in cui Lineatrad Television sarà presente con una postazione fissa per le interviste:
a Genova…

28° FMM web